Ghost, il musical

Come ogni anno il Teatro Nazionale ci ripropone “Emozioni in musical” di grandi successi del cinema, quest’anno è toccato a:

“Ghost il Musical”

Immagine

Tutti conoscono la versione cinematografica, ripetendo a memoria le singole battute di questa storia senza tempo sulla forza dell’amore, qualcuno magari direbbe: Idem!

E in effetti lo spettacolo si ispira fedelmente al celebre film del 1990 “Ghost“, ma con un pizzico di ironia in più per la sorte/morte capitata al protagonista. Mi spiego, per non far credere che sia una commedia: nel momento in cui Sam, protagonista della storia, si rende conto di essere morto, vari personaggi morti iniziano a comparire intorno a lui per spiegargli che da quel momento deve iniziare a vivere la sua Mortidianità! con canti balli e tutto ciò che di ridicolo ci può essere. Per cui, nonostante la tristezza e la malinconia della storia spezzata tra Sam e Molly, il pubblico riesce anche a sorridere in alcune situazioni.

Nulla di nuovo quindi, ma nulla di scontato, infatti il personaggio che a suo tempo fu di Whoopi Goldberg, l’eccentrica sensitiva Oda Mae Brown, riesce a far ridere e a tener viva l’attenzione di ogni singolo spettatore.
Perfino la canzone Unchained Melody viene riproposta con il vaso d’argilla e il petto nudo di Sam.
Insomma per chi non lo conosce riesce a godersi lo spettacolo per bene, per chi lo conosce si gode le nuove canzoni e la bravura dei cantanti.

Immagine

Dal 10 ottobre all’1 dicembre Milano, Barclays

Teatro Nazionale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...