trappola Mortale al Teatro Manzoni

Uno spettacolo nello spettacolo, che detta le regole di come scrivere uno spettacolo, insegna la furbizia per avere successo, proprio quelle regole per un thriller mozzafiato: Trappola mortale è più di un thriller: è comicità, arguzia e suspance.
Se “10 piccoli indiani” ci ha intrappolati in una casa di montagna in mezzo alla neve, Trappola mortale ci lega in una casa in mezzo al temporale. Uno scrittore ormai finito, di mezz’età, si ritrova tra le mani un copione da milioni di euro, ma per averlo occorrerebbe uccidere l’autore.
Dall’autore del famoso “Rosemary’s baby”, questo giallo esplosivo, fa ribaltare dalle sedie lo spettatore, che inizialmente guarda con aria di sufficienza le vicende dei protagonisti fino a esserne sempre più partecipe per capire come potrebbe andare a finire.
Un personaggio da citare è sicuramente la “veggente”, che nonostante la sua stupidità, mette ilarità nella storia.
Ettore Bassi interpreta benissimo la parte del giovane studente/segretario, mentre Corrado Tedeschi non sbaglia una battuta e regge l’intero spettacolo dal primo all’ultimo minuto.

Massimiliano Vermi

Immagine

 

 

TRAPPOLA MORTALE
Corrado Tedeschi – Ettore Bassi
con Miriam Mesturino

di Ira Levin
Traduzione di Luigi Lunari
Regia di Ennio Coltorti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...