1927 – Monologo Quantistico – dal 4 novembre al Teatro Menotti

Il Tieffe Teatro Milano ci propone una rappresentazione alquanto unica nel suo genere, un monologo quantistico e “qualitativistico”, intellettuale e intelligente. Scienza, fisica e premio Nobel in un’unica serata. Grazie alla bravissima Gabriella Greison.

1927-monologo-quantistico_ph-g-greison_ph-virginia-bettoja

dal Comunicato stampa

Dal 4 al 6 e dall’ 8 al 10 novembre

Tieffe Teatro Milano

 presenta

1927 – MONOLOGO QUANTISTICO

prima nazionale

 

In 1927 Monologo Quantistico Gabriella Greison racconta, con foto, musica e video, i fatti più sconvolgenti, misteriosi, divertenti, umani, che hanno dato vita alla Fisica Quantistica, partendo dalla famosa foto, datata 29 ottobre 1927, in cui sono ritratti in posa 29 uomini, scienziati quasi tutti fisici, di cui 17 erano o sarebbero diventati Premi Nobel, che hanno partecipato alla quinta edizione della Conferenza Solvay, convegni voluti dall’industriale belga Ernest Solvay per fare il punto sui progressi della fisica.
Gabriella Greison ricostruisce i dialoghi, le serate, i dibattiti, dopo un lungo soggiorno a Bruxelles, in cui ha raccolto informazioni, tradotto lettere, parlato con persone e parenti, realmente presenti a quei ritrovi, che Einstein chiamava “witches’ Sabbath” (il riposo delle streghe).
Lo spettacolo è la prima rappresentazione teatrale, che racconta il ritrovo a Bruxelles di tutti i fisici del XX secolo, da Einstein a Marie Curie, da Schrodinger a Heisenberg a Dirac, che hanno fatto venire alla luce, quel giorno, la Fisica Quantistica.
Reduce da una tournée nei Festival, nelle aule magne delle scuole, nelle librerie e persino in una chiesa sconsacrata, che ha riscontrato in ogni occasione grande successo di pubblico, l’incontro con Tieffe Teatro Milano – Centro di Produzione Teatrale ha determinato la realizzazione dello spettacolo in una veste molto suggestiva e rinnovata e disponibile per la programmazione delle stagioni teatrali.
Dopo Milano lo spettacolo sarà a Genova al Teatro della Tosse il 23 e il 24 gennaio 2017.
È appena uscito, edito da Salani, L’incredibile cena dei fisici quantistici, in cui Gabriella Greison ha romanzato, tra finzione e realtà, la cena che seguì allo scatto in bianco e nero e al dibattito su cui gli scienziati intervenuti al congresso confrontarono le loro visioni sulla meccanica quantistica, da cui nacque la teoria che conosciamo oggi.

Gabriella Greison nasce a Milano a metà degli anni 70, è fisica, giornalista professionista, scrittrice. Ha lavorato due anni all’Ecole Polytechnique di Parigi, ha insegnato fisica e matematica nei licei milanesi. Il suo ultimo romanzo è L’incredibile cena dei fisici quantistici (Salani), a teatro porta in scena il suo spettacolo 1927 Monologo Quantistico, con la regia di Emilio Russo, produzione TieffeTeatro Milano, in televisione ha creato Le pillole di fisica, minipuntate di 5 minuti, in onda su RaiNews24 ogni settimana, nel fine settimana (e visibili anche sul sito di RaiNews). Il suo sito web è: www.greisonanatomy.com.

di e con Gabriella Greison

luci Mario Loprevite

scene e costumi Pamela Aicardi

regia Emilio Russo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...